CHI SIAMO

Da oltre 30 anni, l’Azienda Agricola Baldassarre produce olive biologiche delle varietà Frantoio, Leccino e Pendolino, trasformate in un olio extravergine di oliva biologico. La presenza in azienda, ormai da oltre un ventennio, di un impianto fotovoltaico, l’utilizzo dei residui delle potature per il riscaldamento invernale e la produzione di acqua calda, la presenza di una cisterna di accumulo delle acque piovane, dimostrano sensibilità ecologica e rispetto per l’ambiente circostante.

albero-olivo

Fa parte dell’Azienda Agricola Baldassarre anche un piccolo vigneto urbano, distante solo 10 minuti di percorso a piedi dal centro di Salerno, costituito da appena 600 viti di varietà Merlot e Primitivo. Esso si trova in terreni adiacenti al “Giardino della Minerva”, che è il più antico sito di coltivazione di piante officinali dell’intero Occidente medievale, erbe di cui facevano largo uso i medici della famosa Scuola Medica Salernitana. Le viti crescono dunque in terreni ove prosperano l’achillea millefoglie, l’artemisia, lo stramonio, la bardana, il finocchietto selvatico, la ruta, la valeriana minore, la menta ed altre essenze medicinali. La produzione del vino non supera le 400 bottiglie l’anno.

L’azienda agricola produce infine particolari varietà tipiche, tra cui i limoni sfusati della Costa d’Amalfi, i ceci di piccolissime dimensioni tipici del Cilento, il carciofo bianco tardivo di Pertosa, particolarmente tenero e dolce tanto da poter essere consumato anche a crudo, ed antiche varietà di pomodori “arsicoli”, coltivati nell’alta Valle del Tanagro da tempo immemorabile.

I terreni coltivati ad oliveto sono situati nel Comune di Auletta. Presentano un’estensione di poco inferiore ai quattro ettari ed andamento collinare. Sono quasi tutti inerbiti, in leggera pendenza, circondati da siepi confinarie di querce, acacie e ornelli, ed in parte terrazzati con muri a secco.

L’altitudine superiore ai 350 m s.l.m., la presenza in loco di estese aree boschive e di numerose specie di uccelli, ritarda e contiene gli attacchi di mosca olearia, consentendo la produzione di olive biologiche e di un olio extravergine di oliva di ottima qualità per circa 1.300 litri in media annua.

Il recente acquisto di un piccolo frantoio aziendale, riservato di norma alle sole olive prodotte in azienda, accorcia la filiera e consente all’occorrenza di racchiudere l’intero ciclo di lavorazione nell’ambito dell’azienda stessa.

Vigne_2